Coronavirus, buone notizie:”Dimessa la prima paziente trattata con il Tocilizumab”



coronavirus

Dimessa dal Cotugno la prima donna con coronavirus trattata con il Tocilizumab. Ascierto:”C’è ottimismo ma restiamo cauti”

Il Tocilizumab sta dando gli effetti sperati: grazie al farmaco contro l’artrite reumatoide si sta cercando di guarire i pazienti affetti da coronavirus.

Oggi c’è una buona notizia: torna a casa la prima paziente trattata con il Tocilizumab. Ha 59 anni ed era stata ricoverata a causa delle sue gravi condizioni di salute ad inizio del mese di marzo.

Dal 13 marzo ha iniziato la cura con il farmaco per l’artrite e oggi è stata dimessa dal Cotugno, l’ospedale nel quale si trovava.

Il professore Paolo Ascierto si è espresso cosi:“E’ un ulteriore segnale di attività del farmaco. Resta tuttavia il cauto ottimismo”, ammonisce l’oncologo. E’ cauto anche Vincenzo Montesarchio, dg dell’ospedale Monaldi, benché non può negare: “Ottimi segnali vengono dagli altri pazienti trattati“.

LEGGI ANCHE L’ARTICOLO: CORONAVIRUS CASALNUOVO, QUARTO CASO IN CITTÀ. IL SINDACO CONFERMA – IL VIDEO

SEGUICI SU FACEBOOK E RESTA AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CRONACA, ATTUALITA’,  SPORT, EVENTI E CULTURA: CLICCA QUI 

Leggi anche