Chi dice che Maggio è tornato sbaglia. Ed anche di grosso…



christian maggio

Ottima la prestazione del terzino destro, chiamato a difendere la fascia destra in occasione di Napoli-Sassuolo. Maggio è tornato? No, la verità è un’altra…

Eccellente prestazione del difensore vicentino, chiamato in causa da Maurizio Sarri per difendere la fascia destra: anche stavolta Christian Maggio non si è fatto trovare impreparato.

Su di lui si sprecano complimenti, soprattutto sui social: … “Fantastica prestazione di Superbike…” , “Trentacinque anni e non sentirli”,  “Finalmente è tornato“. Eh no, qui vi sbagliate. La verità è un’altra.

Vero è che con l’arrivo di Hysaj in rosa il terzino originario di Montecchio Maggiore ha trovato sempre meno spazio tra le gerarchie sarriane, ma ricordate forse un’occasione in cui sia stato chiamato in causa e abbia fornito una prestazione non all’altezza? Io no.

Ieri contro il Sassuolo, poco più di un mese fa all’Olimpico contro la Lazio. Solo applausi per il numero 11 azzurro, che ha garantito in entrambe le occasioni un’ottima fase di spinta oltre che di copertura difensiva. E allora, perché questo titolo?

Maggio non è tornato: né ieri, né un mese fa. La verità è che Christian non è mai andato via.

Leggi anche