Carabiniere violentemente pestato, voleva sedare una lite

Giugliano carabiniere

Un carabiniere fuori servizio ha provato a mettere fine ad un’accesa lite, ma per questo è stato violentemente colpito e ora rischia la vita

Aveva concluso il suo turno, ma questo non gli ha impedito di provare a fermare un gruppo di persone che stavano litigando violentemente. Il gruppo di ragazzi ha, quindi, iniziato a colpire il carabiniere con caschi e sedie: è successo a Castellammare di Stabia, verso la mezzanotte di oggi.

Il tentativo di fermare la maxi rissa tra giovani del centro è finito davvero male: i ragazzi hanno smesso di litigare fra loro e hanno riversato la loro rabbia nei confronti del carabiniere. Colpito ripetutamente, anche alla testa, il militare ha perso i sensi.

Secondo quanto riportato da ANSA Campania, alcuni testimoni hanno soccorso l’uomo, mentre gli aggressori si davano alla fuga. In questo momento, il carabiniere si trova all’ospedale San Leonardo.

A causa dell’emorragia provocata dai colpi alla testa, le sue condizioni sono gravi. In aggiunta, il 118 non è arrivato immediatamente. A causa della rissa, infatti, il traffico è rallentato molto e l’ambulanza, pertanto, non ha potuto agire con celerità. Si attendono ulteriori aggiornamenti.

Leggi anche: Stazione Piazza Garibaldi: riapre il box della Polizia Ferroviaria.

Per ulteriori notizie su cronaca, attualità, cultura, sport e approfondimenti sull’emergenza Coronavirus in Campania e in tutta Italia continuate a seguirci sul sito o sulla pagina Facebook!