Caos Loreto Mare: detenuto finge incidente e aggredisce medici



loreto mare

Succede al Loreto Mare, detenuto agli arresti domiciliari aggredisce il personale medico e si barrica in un’ambulanza minacciando gli operatori sanitari

Escalation di violenza degli ospedali napoletani. Al Loreto Mare un detenuto agli arresti domiciliari finge un incidente per farsi portare in ospedale, poi aggredisce il personale sanitario dopo esser stato scoperto, minaccia i medici e si chiude in un’ambulanza fingendo di avere una pistola.

Solo successivamente dopo essersi calmato, è stato condotto all’interno della struttura ospedaliera dopo ad assisterlo ha trovato le forze dell’ordine che lo hanno arrestato.

Come dichiara Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e membro della Commissione Sanità:


“Troppi delinquenti hanno ormai preso quasi come una normale prassi l’aggredire i medici. E molti criminali hanno scambiato la sanità pubblica per privata.

La deriva delinquenziale che dilaga in città porta questa gentaglia a tenere sotto pressione ed aggredire il personale sanitario.

Servono soluzioni concrete che possano risolvere il problema.

Siamo felici che l’Asl Napoli 1 (Loreto Mare) abbia dato un’accelerata decisiva all’adozione di nuovi sistemi di videosorveglianza a bordo delle ambulanze, ma serve anche altro.

Presidi di polizia nei pronto soccorso e processi per direttissima per questi energumeni”.

Non si tratta della prima aggressione questo mese anche il nuovo ospedale del mare nell’ultimo periodo ha dovuto affrontare qualcosa di simile.

SPINTONI E CAOS ALL’OSPEDALE DEL MARE, UN UOMO È STATO DENUNCIATO A PIEDE LIBERO DOPO L’ASSURDA NOTTATA

Un uomo di 35 anni è stato denunciato dalla Polizia di Statodell’ufficio Prevenzione generale a causa di una lite all’ospedale del Mare di Napoli.

Leggi anche