10 Novembre 2022

Calcio Napoli e l’infortunio di Kvara: le ultime sul recupero

Perchè non sono state utilizzate le siringhe di cortisone per Kvara?

calcio napoli

CALCIO NAPOLI: Sabato, 12 novembre, ci sarà l’ultimo match prima della pausa per i mondiali in Qatar.

Alle ore 15, arriverà allo Stadio Diego Armando Maradona, l’Udinese, fresco di sei gare senza vittorie.

Ciò che preoccupa i fan è il georgiano Kvaratskhelia, che ha saltato le ultime due partite di campionato. Infatti Kvara non c’era nel match contro l’Atalanta e l’Empoli a causa di una lombalgia acuta, ossia un forte dolore alla schiena che si sarebbe scatenato durante lo scontro con il Liverpool.

I fan, secondo quanto riporta SpazioNapoli, sono speranzosi nel rivederlo in campo nell’ultima partita contro l’Udinese, in quanto nonostante il giorno di riposo che Spalletti ha concesso al georgiano, ieri si è allenato a Castel Volturno da solo e ha svolto le solite terapie e qualche lavoro in palestra.

In realtà, però, secondo indiscrezioni, al massimo resterà in panchina.

CALCIO NAPOLI: LA RIPRESA DI KVARASTSKHELIA E PERCHE’ NON SONO STATE UTILIZZATE SIRINGHE DI CORTISONE

Sul web, molti si sono chiesti perchè non sono state utilizzate infiltrazioni di cortisone che avrebbero permesso una ripresa più rapida.

Il motivo è che dal 1° gennaio 2022 è stato proibito l’utilizzo di cortisone, in quanto è considerato come doping.

Leggi anche: Calcio Napoli, Lobotka firma il rinnovo fino al 2027

nInfortunio Kvaratskhelia: il georgiano di nuovo in campo con l’Udinese?