Bud Spencer, centinaia di persone a Piazza del Popolo per il funerale

bud spencer

Ieri 30 giugno, Piazza del Popolo a Roma si è riempita di centinaia di persone per dare un ultimo saluto all’attore napoletano Bud Spencer

Il 27 giugno scorso l’attore napoletano Carlo Pedersoli in arte Bud Spencer si è spento, dopo una vita ricca e piena di soddisfazioni.

Carlo Pedersoli nasce a Napoli in una famiglia benestante, da Rosa Facchetti, di origine bresciana, e da Alessandro Pedersoli, napoletano, nel rione di Santa Lucia. La sua vita è stata ricca di avvenimenti e soprattutto di trasferimenti. All’età di appena diciassette anni si è trasferito a Roma, per poi abbandonarla è vivere in Brasile con la famiglia.

Grande carriera sportiva nell’ambito del nuoto. E’ stato il primo italiano a scendere sotto il minuto nei 100 m stile libero, oltre ad essere stato più volte campione italiano di nuoto a stile libero e in staffetta. Ma il suo successo internazionale è avvenuto a partire dal 1970 in coppia con Terence Hill, girando lo spaghetti-western “Lo chiamavano Trinità…”

Ieri a Roma a Piazza del Popolo, davanti alla chiesa degli Artisti, centinaia di persone hanno riempito la piazza in ricordo di un grande attore, artista e persona.Ad accompagnare il passaggio dell’ingresso del feretro, un grandissimo applauso e in sottofondo la musica dei suoi film. Tra i primi ad arrivare, c’è stato Terence Hill, altre presenze sono state quelle di :  Nino Benvenuti, Giovanna Ralli e i fratelli Vanzina, Nicola Pietrangeli e l’ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Presenti anche moltissimi  fan dell’attore; un gruppo di loro ha indossato una maglietta con il volto di Bud Spencer, mentre  molte sono state  le firme sui libri per scrivere un ricordo in memoria dell’attore scomparso all’età di 86 anni.

Ciò che contraddistingueva l’attore è la sua forte appartenenza nel luogo in cui è nato, Napoli. Più volte ribadiva questa frase : “Io non sono italiano, io sono napoletano”.  

Ciao Bud Spencer.