20 Ottobre 2020

Boss napoletano dichiara di dissociarsi dalla malavita

boss

Taglio netto col passato per il super boss M. Di Lauro chedichiara di voler chiudere con la ‘mala’ e si dissocia dalla vita camorristica

Il super boss Marco Di Lauro avrebbe deciso di porre fine con il suo passato dichiarando di aver chiuso con la malavita.

E’ quanto viene riportato da Il Roma stamattina secondo cui Di Lauro vorrebbe un taglio netto con la vita camorristica, arrivato dopo quattordici anni di latitanza, due anni trascorsi a Sassari al regime del carcere duro e una condanna all’ergastolo per l’omicidio dell’innocente Attilio Romanò.

Forse il duro regime carcerario lo avrebbe aiutato a redimersi, anche se con molto ritardo. Ma in certi casi, meglio tardi che mai.

Una notizia clamorosa, un vero e proprio terremoto che porta scompiglio nella malavita napoletana di cui M. Di Lauro è sempre stato un elemento di spicco.

Il suo volersi ‘dissociare’ dalla malavita non vuole dire però che vi sia’ pentimento’, ma solo la volontà di non avere niente più a che fare col mondo camorristico. Un mondo dove il Di Lauro è nato e cresciuto, fino a diventare prima il rampollo del clan poi il capo incontrastato fino alla sua cattura.

 

SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK E RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITA’, SPORT, CULTURA, EVENTI, POLITICA E UNIVERSITA’: CLICCA QUI.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.