“Angelarosa Schiavone” evento teatrale al cinema Lendi



Angelarosa Schiavone

“Angelarosa Schiavone” è lo spettacolo teatrale che “La Fenice Teatro E Cultura” metterà in scena al Lendi. L’evento si terrà il 21 e il 22 Gennaio

La compagnia teatrale di Frattamaggiore “La Fenice Teatro E Cultura” andrà in scena con un meraviglioso spettacolo intitolato “Angelarosa Schiavone” il 21 e il 22 Gennaio 2017. L’evento teatrale verrà effettuato presso il Cinema-teatro Lendi di Sant’Arpino, un paesino in provincia di Caserta.

La commedia è formata da due atti scritta da G. Di Maio, con la collaborazione di Mimmo Listone (regista), Roberto Arabiano (scenografo) ed Eliana Lamanna (costumista). I tre appena nominati non solo sono gli “aiutanti” della realizzazione dello spettacolo, ma rappresentano anche i tre soci della compagnia, fondata nel Marzo 2010 per aiutare la diffusione della cultura teatrale su tutto il territorio campano. La compagnia, inoltre, collabora con numerosi associazioni, scuole d’arte e di spettacolo, agenzie di eventi ed enti scolastici e religiosi, promuovendo corsi di teatro e messe in scena, scrittura creativa e tante altre strepitose iniziative.

LA STORIA DELLA COMMEDIA IN BREVE
In un paese di campagna della regione Campania vive Don Vincenzo Seminato (Mimmo Listone), vedovo di una nobildonna che deve risolvere un problema riguardante il suo giovane figlio Gabriele (Pasquale Costanzo), il quale ha avuto un’avventura di una sera con Graziella (Regina Griffo). Il suo fidanzato (Ernesto Parretta), vuole affrontare colui che gli ha rovinato l’onore; la famiglia di lei, ovvero la madre Menecantonia (Carla Maria De Michele) e lo zio Nicola (Giancarlo Giaccio), vogliono un matrimonio riparatore. Gabriele è promesso sposo di una dama di città, astuta e petulante (Filomena Pagano). In casa, nel ruolo di madre putativa di Gabriele, troviamo la cameriera Angelarosa (Eliana Lamanna) coadiuvata da Marianeve (Marianna Lettera) e Totonno (Raffaele Capasso), che sarà il centro di ogni trama creata per aiutare il figlio di Don Vincenzo che, a sua volta, promette una ricompensa ad un vecchio uomo di città, Delfino Carusiello (Roberto Arabiano), affinché sposi la ragazza. A corollario della vicenda, il servo Ciccone (Domenico Crispino), l’amica di Graziella, Immacolata (Carla Rocco), lo  “scemo” del paese Bimbò (Davide Cestrone) e sua madre (Davide Marseglia). Colpi di scena e segreti non mancheranno per rendere la trama ancora più avvincente, ma soprattutto estremamente comica!

Per informazioni e prenotazioni biglietti rivolgersi a: Roberto Arabiano (328 8865377), Eliana Lamanna (388 3618129) e Mimmo Listone (338 6961233).

Leggi anche