200 anni de L’infinito: i manoscritti autografi a Casalnuovo

200 anni de L'infinito
Da biografieonline

In occasione dei 200 anni de L’infinito, i manoscritti autografi di Leopardi saranno esposti in una mostra a Casalnuovo di Napoli

Da venerdì 24 maggio a domenica 16 giugno, i manoscritti autografi de L’infinito di Giacomo Leopardi saranno esposti alla Biblioteca Sociale di Casalnuovo di Napoli.

La mostra, organizzata in occasione dei 200 anni di uno tra i componimenti più famosi del poeta di Recanati, sarà un omaggio al grande genio della letteratura classica.

Si tratta di una esposizione straordinaria. Esistono, infatti, solo due manoscritti autografi: uno è esposto nella Biblioteca Nazionale di Napoli; l’altro è proprietà del comune di Visso.

Proprio quest’ultimo sarà oggetto della mostra di Casalnuovo. Si potrà visionare il manoscritto dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 dal martedì al venerdì. Il sabato e la domenica la mostra seguirà solo gli orari mattutini, mentre il lunedì resterà chiusa al pubblico.

Giovanni Nappi, organizzatore della mostra e fondatore del premio letterario “La città che scrive”, ha presentato l’iniziativa davanti alle telecamere di Mattino 9.

Si tratta di un ponte che unisce contemporaneità e Infinito“- ha spiegato Nappi – “È come se Leopardi rifacesse, ideologicamente parlando, quel viaggio che ha fatto 200 anni fa. Inoltre, è la prima volta che i due manoscritti sono così vicini, nell’area metropolitana di Napoli, e di questo dobbiamo ringraziare il comune di Visso“.

Interrogato, poi, sull’importanza dello studio della letteratura classica da parte delle nuove generazioni, Giovanni Nappi ha sottolineato come questo omaggio a Giacomo Leopardi sia anche un monito per queste ultime, un modo per avvicinarle, attraverso l’esempio di chi ha fatto la storia, alla scrittura.