Virtus Pozzuoli, arriva la riconferma di Orefice

pozzuoli

In casa Virtus Pozzuoli arriva una riconferma davvero importante. La società di basket campano ha reso noto del felice evento tramite un comunicato stampa

La Virtus Pozzuoli comunica di aver raggiunto l’accordo per la riconferma del play/guardia Stefano Orefice per la prossima stagione.

Il giocatore classe ’91, originario di Napoli, nell’ultimo campionato ha dimostrato diverse volte di poter fare la differenza come nella sfortunata finale per la promozione in serie B contro il Cilento Basket Agropoli disputata al Pala Del Mauro di Avellino.

In quell’occasione Orefice raggiunse il top a livello di punti in una sola gara, ben 27, trascinando i gialloblù ad insidiare i salernitani fino all’ultimo secondo.

In totale lo scorso anno ha messo a segno ben 395 punti, mentre, in tre anni nelle fila della Virtus Pozzuoli ha realizzato ben 1127 punti in 94 gare con una media di 12 a partita.

Le parole del giocatore

“Sono molto contento della riconferma e appena sono stato contattato dalla società non ho esitato a dire di si – ha spiegato Orefice -. Le motivazioni penso siano perché il mio ruolo è strategico. Sia perché dai un po’ di energia alla squadra che alla panchina riuscendo ad incidere in un cambio di ritmo ed essere utilizzato sia come playmaker che come guardia, oltre che a livello difensivo.

Il nostro obiettivo stagionale? Beh, dopo lo scorso anno dove siamo arrivati ad un paio di canestri dalla promozione in serie B non puoi pensare ad altro che cercare di vincere.

La nuova formula scelta dalla Fip per la prima fase è un po’ più meritocratica visto che la prima va direttamente alla seconda fase e dalla seconda alla quinta si giocano l’altro posto disponibile in semifinali e finali. Diverse squadre si stanno attrezzando nella nostra regione e, quindi, già credo ci sarà un campionato molto più competitivo rispetto all’anno scorso.

Tutto dipende naturalmente dalla differenza dal punto di vista tecnico che i due extracomunitari riusciranno ad incidere in ciascuna formazione. L’obiettivo minimo è fare i play off e quello principale di vincere il campionato”.