Scuola, bambini rimandati a casa perchè non vaccinati

scuola

Rientro a scuola. Rimandati a casa i bambini non vaccinati, ai quali è stato negato l’ingresso presso l’Istituto comprensivo D’Aosta-Scura ai Quartieri Spagnoli

Sono diciotto i bambini ai quali stamane è stato negato l’ingresso a scuola, presso l’Istituto comprensivo D’Aosta-Scura, nel cuore del capoluogo campano, ai Quartieri Spagnoli. La motivazione del divieto di frequentare, è legata al mancato vaccino dei bambini in questione. Dunque : Rimandati a casa perché non vaccinati.

Secondo quanto riporta Il Mattino, inizialmente, la segnalazione – come spiega Luisa Franzase, direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale della Campania – era relativa a 36 famiglie che non si erano presentate perché non avevano fatto l’autocertificazione.  Aggiunge inoltre che delle 36 famiglie, 18 sono già rientrati e ora dobbiamo vedere se gli altri non vengono perché ritengono di non voler vaccinare, oppure se, come nel caso dei bambini già rientrati, non avendo il certificato, hanno ritenuto di non presentarsi. Sarà ora l’Asl ad avere un ruolo di rilievo nel contattare le famiglie dei bambini non sottopostisi al vaccino.

Immediatamente appresa la notizia, i genitori sembrano opporsi e intimare un eventuale intervento delle forze dell’ordine. Vi sono addirittura testimonianze di un padre che, poco propenso al vaccino, ha riportato informazioni su come il figlio di un suo cugino, a seguito dell’iniezione, sia diventato autistico. Dinnanzi a tanto dissenso nel vaccinare i proprio figli, il dirigente scolastico Eugenio Tipaldi aggiunge che bisognerà essere intransigenti sulla decisione presa e che si svolgeranno dopo il 10 marzo prossimo controlli sempre più minuziosi su che effettivamente abbia l’autocertificazione del vaccino o meno.