Acerra: nigeriano arrestato per sfuttamento della prostituzione

Acerra

Acerra : un 29enne nigeriano viene tratto in arresto per sfuttamento della prostituzione di quattro sue connazionali, ne Intascava l’intero guadagno

Acerra nigeriano in manette   Un uomo nigeriano di 29 anni, già conosciuto dalle forze dell’ordine e, in Italia senza dimora fissa, è stato tratto in arresto dai Carabinieri della stazione di Acerra con l’accusa di sfruttamento della prostituzione. Sulla base di accurate indagini, svolte durante alcuni servizi di osservazione di militari in borghese per non essere riconosciuti, è stato chiaramente accertato che l’uomo obbligasse quattro sue conazionali a prostituirsi, instascando l’intero introito del meretricio.

Secondo quanto riportato da Repubblica, l’individuo in questione lasciava le donne al ciglio della strada in una zona rurale di Acerra al confine con la provincia di Caserta. Dopo circa dieci giorni di osservazioni, l’intervento dei Carabinieri ha posto finalmente fine a quella che oramai era diventata una routine: le quattro giovani portate in strada erano intimate a mettersi subito a lavoro, e a ricavare quanto più fosse possibile; a fine giornata l’uomo tornato a riprenderle si appropriava del guadagno della giornata.

Le palesi prove contro l’extracomunitario non lasciano alcun dubbio sul fatto che non verrà facilmente rilasciato, ma che anzi verranno presi provvedimenti al fine di evitare ancora episodi di tal genere.