Vigilante ucciso in metro, identificati e arrestati i responsabili

testa di maiale

Sono tre minori i responsabili dell’omicidio di Francesco Della Corte, il vigilante ucciso brutalmente nella notte del 3 marzo mentre svolgeva il suo lavoro alla metropolitana di Piscinola

Sono stati identificati ed arrestati i responsabili dell’omicidio di Francesco Della Corte, la guardia giurata brutalmente aggredita mentre svolgeva il suo lavoro di vigilanza alla metropolitana di Piscinola.

Gli agenti della polizia, coordinati dalla Procura della Repubblica dei Minori, ha eseguito alle prime ore di questa mattina un decreto di fermo di tre minorenni. L’accusa è tentata rapina ed omicidio doloso per l’aggressione del 3 marzo scorso. I giovani, due 16enni ed un 17enne, sono tutti incensurati.

Nella notte del 3 marzo il vigilante Francesco Della Corte era stato avvistato dagli agenti della polizia di Scampia e immediatamente trasportato all’ospedale Cardarelli, in gravissime condizioni, dove è morto ieri. Secondo una prima ipotesi, gli aggressori avevano selvaggiamente picchiato l’uomo mentre era intento a chiudere il cancello della stazione.

Grazie alle indagini del Commissariato di Scampia, i tre minorenni sono stati identificati attraverso le telecamere di sorveglianza e hanno confessato l’accaduto. Armati di due piedi di un tavolo di legno, i tre hanno dichiarato di volersi impossessare dell’arma del vigilante. I dettagli dell’operazione saranno forniti nel corso di un incontro che si terrà nelle prossime ore.