24 Marzo 2021

Vaccini Covid-19, Curcio: “L’unico criterio deve essere l’età”

coronavirus israele

Vaccini Covid-19, il capo della protezione civile Fabrizio Curcio commenta la distribuzione affermando di usare l’età come criterio

Fabrizio Curcio, capo della protezione civile, ha commentato la distribuzione dei vaccini contro il Covid-19 in Italia.

In una recente dichiarazione sul Corriere della Sera, Curcio ha parlato della possibilità di arrivare a 500 mila vaccini in un giorno e di sostenere le regioni entro fine anno.

“Le mancate consegne hanno […] provocato un rallentamento, ma stiamo andando bene. Entro la fine del mese arriveranno 4 milioni e mezzo di dosi. Adesso stiamo vaccinando 200 mila persone al giorno, a regime dobbiamo arrivare a 500 mila.”

Inseguito, il capo della protezione civile si è rivolto alla stampa affermando che l’unico criterio di distribuzione da usare è l’età dopo aver vaccinato docenti e forze armate.

Infine, Crucio afferma che “bisogna uscire dal paradigma dei buoni e dei cattivi (ossia gli operatori della protezione civile) poiché ogni regione si sta muovendo con i propri schemi in merito alle vaccinazioni”.

“Hotspot vaccinali in ogni città. Siamo pronti ad allestirli, preparati a farlo proprio come accade quando c’è un terremoto o un’alluvione”.

Seguici sulla nostra pagina Facebook Napoli ZON per non perdere nessuna notizia.

Ti potrebbe interessare: Zona rossa dopo Pasqua e regole per la scuola: le ipotesi in campo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.