Universiade, la mezza Maratona di Napoli

Universiade maratona

Universiade, Marcia e mezza Maratona in uno dei luoghi più affascinanti di Napoli. La marcia e la mezza maratona si svolgeranno in chiusura dell’Universiade il 12 e 13 luglio.

È stato approvato,in conferenza dei servizi al Comune di Napoli, il percorso per la marcia e la mezza maratona che si svolgeranno in chiusura dell’Universiade Napoli 2019, il 12 e 13 luglio.
La marcia partirà da largo Sermoneta verso via Caracciolo in un percorso ad anello di un chilometro che sarà ripetuto per venti volte. Duecentocinquanta gli atleti, tra donne e uomini, previsti.

La mezza maratona, invece, prenderà il via da Piazza del Plebiscito, attraverserà via Nazario Sauro, via Partenope, via Caracciolo, viale Dohrn per un circuito di tre giri e un totale di 21,097 chilometri. Anche la mezza maratona vedrà la partecipazione di 250 atleti.
Per entrambe le gare la partenza è stata prevista alle sette del mattino.

Il percorso, sia della mezza maratona che della marcia, sarà completamente transennato e sigillato secondo le normative IAAF e FISU. Il percorso scelto è piatto senza asperità. Un ottimo fondo stradale, asfaltato, con una spinta efficace per gli atleti, motivi per cui si aspettano buoni risultati di chiusura.
Intanto proseguono i lavori di riqualificazione della pista d’atletica dello stadio Collana, che sarà utilizzata per gli allenamenti, mentre le gare si svolgeranno allo stadio San Paolo.

Chi realizzerà le medaglie

Universiade – La società che si è aggiudicata la gara per la realizzazione e fornitura delle medaglie per la premiazione degli atleti e di tutte le altre medaglie celebrative della XXX Universiade Napoli 2019 è la Winners Italia Srl.

In totale saranno 222 le medaglie in palio nelle 18 discipline sportive che i circa 8mila atleti si contenderanno nella manifestazione di luglio.
Fa da Capofila per numero di successi collezionati ai Giochi universitari sono gli Stati Uniti che nella loro storia hanno raccolto ben 1.302 medaglie. Al secondo e terzo posto troviamo, rispettivamente, Russia e Giappone con 1.140 e 1.047 tra ori, argenti e bronzi.