Universiade, ancora oro: Scherma, Tiro a volo e Nuoto

Universiade-Oro

Universiade, ancora oro: Scherma, Tiro a volo e Nuoto. Una medaglia d’oro storica alle Universiadi per l’Italia della sciabola femminile

Scherma

Ancora due medaglie d’oro per la scherma all’Universiade Estiva Napoli 2019 conquistate oggi al PalaUnisa, nel campus di Baronissi. Trionfano le squadre di fioretto maschile e sciabola femminile. L’Italia chiude così con ben 13 medaglie, di cui 5 d’oro, 3 d’argento e 5 di bronzo, facendo suo il medagliere.
L’Italia dei fiorettisti esulta in finale superando con il punteggio di 45-22 la Corea. L’oro Universiade-Scherma donneindividuale Damiano Rosatelli, l’argento Guillaume Bianchi e Francesco Ingargiola hanno esordito nel tabellone da 16 con il successo per 45-11 sull’India e nei quarti di finale hanno battuto la Cina 45-28.
Poi, in semifinale, gli azzurri hanno sconfitto la Russia per 45-30 prima di mettersi al collo la medaglia d’oro dominando in finale la Corea.
Sale sul gradino più alto del podio anche la squadra italiana delle sciabolatrici. Lucia Lucarini (reduce dall’argento individuale), Michela Battiston (bronzo lo scorso sabato) e la napoletana Rebecca Gargano nei quarti di finale hanno sconfitto la Gran Bretagna 45-34, poi in semifinale hanno vinto il match contro la Russia per 45-33. In finale il successo sulla Francia per 45-41. Una medaglia d’oro storica alle Universiadi per l’Italia della sciabola femminile che aveva quale miglior piazzamento l’argento di Kazan2013.

Universiade – Tiro al volo

Anche a Napoli 2019 il Tiro a volo si conferma autentica miniera d’oro per l’Italia. Chiara Di Marziantonio ha trionfato nella finale specialità skeet. La studentessa di Scienze e tecnologie alimentari di Cerveteri, argento ai Mondiali universitari in Malesia. Prima dopo le tre serie eliminatorie di ieri, ha stroncato la tenace resistenza della kazaka Kravchenko, Universiade-Di Marzantonioche le è rimasta attaccata fino all’ultima serie di tiri, quella che ha deciso la sfida.
Non mi aspettavo questa medaglia ma ci speravo tanto. L’Universiade per me è stata un’esperienza unica, emozionante – ha dichiarato a caldo Di Marziantoniopurtroppo, questa è stata la mia prima ma anche ultima Universiade, vista l’età, ma sono molto contenta e ringrazio la Fitav che mi ha dato questa opportunità”. Entusiasta anche Fiorenzo De Rosa, Presidente Fitav: “Chiara è stata grande a recuperare dopo la prima serie di questa mattina. Soprattutto con la brutta visibilità di oggi. Ma ce l’ha fatta e ha recuperato su tutte le altre tiratrici”.

Universiade – Nuoto

Impresa azzurra alla Piscina Scandone. Silvia Scalia, primatista italiana, ha sbaragliato la concorrenza conquistando la medaglia d’oro nella sua specialità: i 50 metri dorso. Dopo Universiade-Scaliail bronzo ottenuto ieri nei 100 metri, la nuotatrice di Lecco ha concesso uno splendido bis impreziosendo il bottino della spedizione azzurra. Oggi dalle ore 18 sono in programma altre finali, dai 50 stile libero maschili e femminili, alle staffette nella 4×100, ai 200 metri farfalla donne.

Segui tutti gli aggiornamenti qui