Unioni civili, prima celebrazione a Napoli



Unioni

Finalmente le unioni civili arrivano anche a Napoli; venerdì 12 agosto, una coppia dichiarerà l’intenzione di voler costituire l’istituto giuridico

Per la prima volta a Napoli, dopo l’istituzione della Legge 20 maggio 2016 N. 76 (prima Ddl Cirinnà, meglio noto come il decreto sull’istituto giuridico delle Unioni civili), una coppia omosessuale dichiarerà l’intenzione di voler costituire l’unione civile. La consegna della richiesta si terrà domani 12 agosto nel Palazzo San Giacomo.

La richiesta sarà presentata davanti all’ufficiale di stato civile, con la presenza di due testimoni. La coppia sarà ricevuta dall’Assessora alla Qualità della vita e Pari Opportunità, Daniela Villani. L’Assessore al Lavoro Enrico Panini, che ha seguito l’iter del procedimento, non potrà essere presente per concomitanti impegni costituzionali. La celebrazione dell’unione si terrà, invece, all’interno del Maschio Angioino.

Una giornata storica, dunque, quella di domani, che vedrà l’inaugurazione del nuovo registro delle Unioni Civili. C’è da ricordare, però, che questa non sarà la prima coppia omosessuale ufficialmente riconosciuta dal Comune di Napoli; quattro anni fa, infatti, era già stato istituito un registro comunale per le unioni civili.

Leggi anche