Rio, canottaggio: i napoletani Abagnale e Di Costanzo sono di Bronzo



rio

Rio, dopo una partenza incredibile i nostri due vogatori hanno perso terreno contro gli alieni neozelandesi e nella seconda metà di gara si sono arresi anche contro i sudafricani

Rio, i due nostri vogatori, e quando dico nostri intendo napoletani, erano impegnati nella finalissima di canottaggio del “2 Senza” contro quelle che erano le coppie più accreditate come quella sudafricana, britannica, neozelandese, australiana e francese

Dopo una partenza incredibile i nostri due vogatori hanno perso terreno contro gli alieni neozelandesi e nella seconda metà di gara si sono arresi anche contro i sudafricani. Ma sul podio ci sono arrivati, una meritatissima medaglia di bronzo lasciando alle spalle francesi e britannici.

Resta che le prime due coppie hanno dimostrato di essere di un altro pianeta, ma fra i terresti la coppia Abagnale-Di Costanzo hanno dimostrato di essere i migliori. Ma conosciamo un po’ i nostri eroi.

Giovanni Abagnale, non è parente dei più famosi Abbagnale per questo ha una sola “B” nel cognome. Però il canottaggio non è stato il suo primo amore. Prima di avvicinarsi a questa disciplina ha provato il nuoto e basket. Come ha conosciuto il canottaggio? Grazie a un suo docente di educazione fisica che un giorno gli consigliò questa disciplina.

Infatti già da juniores ha partecipato a tre mondiali di categoria ed è sempre andato a medaglia conquistando due ori nell’Otto nel 2011 e 2012 e un argento nel 4 Senza nel 2014.

Nel Mondiali invece ha conquistato, con l’Otto, il nono posto ad Amsterdam 2014 e il sesto posto ad Aiguebelette 2015, poi è riuscito a conquistare un bronzo con il 4 Senza agli Europei di Belgrado 2014.

Poi c’è Marco Di Costanzo è più grandi di Giovanni di soli tre anni ed anche un palmares molto più ricco. Su tutti svetta indubbiamente l’oro conquistato ai Mondiali di Aiguebelette 2015 nel 4 Senza con Giuseppe Vicino (altro campano), Matteo Castaldo e Matteo Lodo.

In Coppa del Mondo ha collezionato ben quattro argenti: tre nel 4 Senza (due nel 2015 e uno nel 2016) e uno nel 2 Senza (nel 2013).

Leggi anche