2 Agosto 2022

Uccide lo zio disabile e si nasconde tra i clochard: arrestato

Tragedia nel casertano, uccide lo zio disabile e si rifugia tra i senzatetto: individuato e arrestato dalle Forze dell'Ordine

uccide zio disabile

Uccide lo zio disabile e si nasconde tra i senzatetto: fermato dai Carabinieri. L’uomo, un 41enne romeno, è stato arrestato con l’accusa dell’omicidio dello zio di 62 anni, avvenuto il primo luglio scorso a Capua.

Il 41enne è stato bloccato dalle Forze dell’Ordine mentre era in fila alla mensa di una onlus di via Marittima. Dopo il delitto, l’uomo aveva fatto perdere le sue tracce. Si era rifugiato tra i clochard delle stazioni ferroviarie casertane e napoletane.

Lo zio, 62 anni, sulla sedia a rotelle dopo un ictus, fu trovato morto la sera del primo luglio nella sua abitazione di fortuna, situata negli spogliatoi dell’ex campo sportivo di via Giardini. L’uomo fu rinvenuto con numerose ferite al volto e alla testa.

Dopo una prima ipotesi di caduta, fu l’autopsia a chiarire la vera causa del decesso: un’aggressione con un bastone o un corpo contundente.

A coordinare le indagini sul delitto la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

Fonte articolo: Il Meridiano News

LEGGI ANCHE IL SEGUENTE ARTICOLO: Pontelatone, incendio distrugge grande azienda alimentare di carne

RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITÀ, POLITICA, UNIVERSITÀ, SPORT, CALCIO FEMMINILE CAMPANO, CULTURA, EVENTI, MANIFESTAZIONI E TANTO ALTRO: CLICCA QUI