Uber eats: arriva anche a Napoli l’app che sta facendo impazzire Milano

uber eats
Per l'immagine si ringrazia Food Logistics

A partire dal 30 maggio sarà attiva anche a Napoli l’espansione dell’app Uber: Uber Eats. Si potranno ordinare i pasti da ricevere direttamente a domicilio. Parteciperanno al progetto più di 50 ristoranti. McDonald’s è partner dell’iniziativa.

Arriva a Napoli Uber Eats, l’espansione dell’app Uber che sta facendo impazzire Milano. Si potranno ordinare pasti da ricevere direttamente a casa tramite l’applicazione sul cellulare.

Ben 50 ristoranti napoletani e pasticcerie parteciperanno all’iniziativa. Tra questi è possibile citare: Poppella con i suoi “fiocchi di neve”, la bakery Frutilla, Capatoast, Casa Infante, Giri di Pasta, 50 panino.

Il servizio sarà disponibile sia a ora di pranzo che di cena. McDonald’s è partner dell’iniziativa.

L’app fa da intermediario tra i ristoranti che offrono il servizio e i corrieri. La nascita di questo nuovo progetto permetterà anche la creazione di nuovi posti di lavoro: per diventare corriere si deve aver raggiunto la maggiore età, essere in possesso di carta d’identità e documenti del mezzo, se si usa lo scooter, essere in grado di sollevare 15 chilogrammi. Da giugno ci sarà anche l’assicurazione gratuita in caso di incidenti.

Daniele Cutrone- Market Lead Uber Eats Italia- ha dichiarato: “Siamo entusiasti di inaugurare la partnership con McDonald’s in Italia e di portare anche a Napoli la semplicità e l’affidabilità che contraddistingue la tecnologia di Uber Eats, per consentire alle persone di ricevere a domicilio i propri menù preferiti“.