Truffa alle compagnie assicurative: 4 arresti tra Napoli e Torino

truffa

Truffa assicurativa a Napoli: i carabinieri smascherano un sistema di falsificazione di polizze auto sull’asse tra Napoli e Torino

Truffa assicurativa tra Napoli e Torino: quattro uomini, residenti in provincia di Napoli, si sono visti notificare stamane un ordine di custodia cautelare. L’accusa è di associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e alla frode assicurativa.

Secondo quanto risulta dalle indagini dei carabinieri della Compagnia di Chivasso, gli uomini avevano messo in piedi un complesso sistema volto a truffare le compagnie assicurative: falsificando la documentazione delle polizze auto riuscivano ad ottenere dei forti sconti sui premi da pagare.
I clienti risultano essere quasi tutti residenti a Napoli, anche se, fittiziamente, dichiaravano alle compagnie assicurative di essere residenti nel Torinese, al fine di avere uno sconto sul costo della polizza e risarcimenti più veloci in caso di incidente.

Le indagini perciò si sono svolte sull’asse Napoli-Torino, grazie soprattutto alla collaborazione dei Carabinieri di Chivasso e quelli di Castellammare di Stabia, che ha permesso di smascherare la truffa assicurativa.

I colpevoli avevano a disposizione moltissimi documenti d’identità, carte di circolazione e attestati di rischio provenienti con i quali mettevano in atto la loro truffa.

Complessivamente, gli episodi di truffa e falsificazione di polizze contestati agli indagati sono 161, tutti ai danni di una società assicurativa estranea ai fatti nonché parte lesa.
Tutto cominciò quasi per caso nel 2014, quando i carabinieri, a seguito di una perquisizione nella casa di un pregiudicato di Chivasso, rinvennero documenti che testimoniavano la falsificazione di una polizza. Di lì a poco gli inquirenti scoprirono quella che era una vera e propria associazione a delinquere, dedita alla truffa.