25 Marzo 2021

Truffa nel napoletano: percepivano bonus economici illegalmente

cassa integrazione truffa nel napoletano

Scoperta truffa nel napoletano: alcuni cittadini mentivano sulla propria condizione economica per ottenere bonus fitti e buoni spesa

Truffa nel napoletano, più precisamente a San Giorgio a Cremano. Alcune persone percepivano bonus economici quali agevolazioni per gli affitti e buoni per la spesa senza avere i requisiti necessari.

Secondo quanto riportato da NapoliToday, la Guardia di Finanza ha scoperto che queste persone avevano fornito informazioni false sul loro reddito economico. Avevano, infatti dichiarato un Isee più basso quanto fosse in realtà o di non percepire il Reddito di Cittadinanza, quando invece lo percepivano. La scoperta segue una serie di controlli mirati svolti dalle Fiamme Gialle di Portici.

I soggetti sono stati immediatamente segnalati alla Procura della Repubblica e sono stati sospesi i contributi. Tutti dovranno restituire quanto percepito illecitamente” ha scritto il sindaco Giorgio Zinno sulla sua pagina Facebook.

Zinno ha aggiunto che “si tratta di episodi gravissimi, in quanto non solo costituiscono un illecito ma sottraggono un sostegno economico a quei concittadini che ne hanno reale necessità”.

Leggi anche: Cashback, le novità: carte del supermercato e misure anti-furbetto.

Per ulteriori notizie su cronaca, attualità, cultura, sport e approfondimenti sull’emergenza Coronavirus in Campania e in tutta Italia potete continuare a seguirci sul sito o sulle pagine social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.