5 Gennaio 2023

Tragedia sfiorata nel vesuviano: fiamme alte in casa

Tragedia nel vesuviano: fiamme alte in un appartamento. Ragazzo di diciotto anni rischia di perdere la vita mentre dorme dalla zia

tragedia

Tragedia sfiorata nel vesuviano, dove un ragazzo appena maggiorenne ha rischiato di finire carbonizzato mentre stava dormendo. I fatti si sono verificati a Torre Annunziata, all’interno di un appartamento collocato in un palazzo all’angolo di via Bertone e via Castello.

Stando a quanto si legge su “Il fatto vesuviano“, nell’abitazione vi erano al momento una quarantenne e suo nipote, di diciotto anni. A raccontare quanto accaduto è stata proprio la donna «Ero in cucina quando ho sentito dei rumori strani provenire dalla camera da letto, poi ho visto le fiamme attraverso il vetro della porta e ho iniziato a gridare aiuto». Il nipote della donna non si è accorto che delle fiamme, scatenatesi probabilmente a seguito di un corto circuito stavano per avvolgerlo.

Sono i vicini di casa che, sentite le urla provenire da quell’appartamento, sono accorsi con secchi d’acqua per spegnere l’incendio e evitare la tragedia, portando in salvo il giovane. Poco dopo sul posto sono giunti anche i Carabinieri del comando locale e i Vigili del Fuoco, che hanno provveduto alla messa in sicurezza dell’area e a spegnere le fiamme. Confermata l’ipotesi delle fiamme scatenatesi a seguito di un corto circuito (asciugacapelli mal funzionante)

Forse potresti esser interessato anche a questa notizia “Acerra festeggia nonna Luisella, che compie 100 anni”