Tim Burton in scena a Napoli

tim burton

I famosi personaggi di Tim Burton arrivano a Napoli. Ad ospitarli il Museo del Sottosuolo

Ci sono dei momenti dell’anno in cui la realtà supera la fantasia. Il Natale è uno di questi. Chissà quanti bambini negli anni ’90 hanno sognato questo momento e, finalmente, è arrivato. Sabato 29 Dicembre, Sabato 5 Gennaio e Domenica 6 Gennaio, i tanto amati personaggi di Tim Burton calcheranno il palco del Museo del Sottosuolo per offrire uno sfavillante spettacolo a grandi e piccini.

Nightmare Before Christmas è un famosissimo film d’animazione del 1993 e racconta la storia di Jack Skeleton, il re delle zucche. Vive nel Paese di Halloween, un mondo immaginario nel quale risiedono tutti i mostri della festività. La loro vita è un costante tran tran. I personaggi si barcamenano perennemente nell’allestimento della festa di Ognissanti.

Durante una passeggiata nel bosco, Jack scopre un circolo di alberi che non ha mai visto prima. Ogni tronco ha una porta con una forma diversa. Jack è particolarmente attratto da quello con il disegno di un albero di Natale. Appena lo apre viene risucchiato in una città piena di neve, luci e felicità, viene attratto da tutti quei colori, dai regali e dalla gioia che si respira in questo posto rendendosi subito conto che è questo ciò che stava cercando di ricreare nelle feste Halloweeniane. Inizia così la sua missione: introdurre nel Paese di Halloween la gioiosità del Natale.

Il racconto si riproporrà, dunque, anche a Napoli, con uno spettacolo teatrale, arricchendosi di canti e danze. Non resta che tuffarsi in questo mondo magico, chissà che la slitta di Jack non lasci cadere qualche regalino qua e là.

INFO:

Evento: https://z-upload.facebook.com/events/355995565227507/

Per INFO E PRENOTAZIONI:
numeri: +39 3270148209 / +39 3280115044 / +39 3294755071
mail: lachiavediartemysia@gmail.com

 

 

Articolo precedenteInter-Napoli: le pagelle del posticipo
Prossimo articoloInter-Napoli: morto il tifoso investito negli scontri prima del match
Avatar
Sarei Acciaio, se fossi un materiale, intendo. Se potessi scegliere quale, sarei acciaio inox, brillante luminoso e resistente - anche alla corrosione - che, seppur non avanguardista come il corten, è sempre adatto, in ogni occasione. Invece sono una semplice lega ferro-carbonio, ma mi piaccio così: - ho la giusta percentuale di carbonio, quella che riesce a mediare fragilità e duttilità e quindi mi snervo, mi incrudisco e spero di non spezzarmi mai; - sono resiliente - sono instabile a volte, specie se mi arriva un forte colpo dall'alto, ma di solito, dopo un attimo di assestamento, torno in me e resisto; - ho mille sfaccettature e forme, posso essere una barra, un profilato o una lamiera; - sono attratta dai miei simili, che siano giunti o giunzioni e quei pochi che mi ispirano di più li tengo ben saldi a me; - so stare sola, ma splendo di più accanto al vetro o a dei pannelli di castagno; - amo il caldo e pure il freddo non mi spaventa, mi adatto a tutte le situazioni; - sono tenace e anche leggera. Se fossi un materiale sarei Acciaio e ora sapete anche il perché.