Evento spettacolo dei The Jackal a NapoliCittàLibro – Salone del libro e dell’editoria di Napoli: «la lettura è un mezzo per ampliare la vostra creatività e personalità»

Si è tenuto nella giornata di ieri, venerdì 25 Maggio, l’evento spettacolo gratuito con Fabio Balsamo e Gianluca Fru dei The Jackal al Salone del Libro e dell’Editoria di Napoli, NapoliCittàLibro.

I videomaker napoletani hanno incontrato il pubblico in una strapiena e suggestiva Sala del Capitolo, nel complesso monumentale San Domenico Maggiore.

I due componenti del gruppo hanno spiegato come i loro video sono così famosi e virali. «Sul web sai che quando parli dell’argomento di base o di tendenza funziona sempre. Poi sai che ogni cosa ha il suo linguaggio. Le storie Instagram sono più brevi, i video su Facebook funzionano quando ci sono tante battute», spiegano.

Infatti, parte dell’incontro è stata dedicata alla visione della web serie “Operazione Sanremo“, che ha visto protagonista Fru e Pierfrancesco Favino.

L’importanza della lettura secondo i The Jackal

Tra le risate, tuttavia, non è mancato un momento di forte riflessione da parte dell’attore Fabio Balsamo.

Nel contesto culturale di NapoliCittàLibro, Fabio ha espresso qualche parola nei confronti della lettura che «può arricchire la fantasia, il linguaggio e la creatività». Sottolineando più volte che un mezzo come la lettura è importante per un mestiere come quello dei videomaker, aggiunge:

«vi assicuro che che la lettura sa arricchire qualsiasi mestiere voi decidiate di fare, non solo in ambito artistico»

Quindi «qualsiasi lavoro si faccia la lettura è il mezzo per ampliare la propria creatività e la propria personalità», conclude.

Tuttavia, la serietà è subito stemperata da qualche botta e risposta dei due sul palco. Al «Wow, non avrei mai potuto dire una cosa del genere» di Fru, Fabio risponde con «ci ho messo due mesi per scrivere questa cosa», generando tante risate e applausi.

 

Le domande del pubblico a Fabio e Fru

I due componenti dei The Jackal, Fabio e Fru, hanno poi deciso di dedicare una parte dell’evento all’interazione con il pubblico chiedendo loro domande, riflessioni, curiosità.

La prima domanda ai due videomaker riguarda i progetti ed eventuali nuovi video in programma. A rispondere è Fabio: «Siamo un continuo progettare. Anzi mentre alcuni di noi scrivono altri stanno girando qualcosa». Si spiega, così, il perché dell’assenza di una parte del gruppo.

La domanda successiva, a detta di Fru, «sembra essere difficile». Tra le prime file viene chiesto quando il gruppo realizzerà un quadro della politica italiana. «Tendenzialmente cerchiamo di – sostiene Fru – non esprimerci troppo in questo senso; ci piace che ognuno sviluppi il proprio pensiero. Abbiamo paura che dicendo la nostra parte possiamo influenzare».

All’interrogativo «come nasce la caratterizzazione dei vostri personaggi?», Fabio mette a nudo i meccanismi dei The Jackal. «Partiamo dall’osservazione reale di un soggetto e ne esasperiamo le caratteristiche. Questo è il linguaggio dell’ironia».

Alla domanda risponde anche Fru sostenendo che «la parodia è soprattutto di se stessi. Prendetevi tanto in giro, ragazzi, sempre. La più alta forma di intelligenza è l’autoironia».

Una Instagram Stories per concludere

L’evento si è concluso, tra gli applausi del pubblico, con una Instagram Stories proposta da Gianluca Fru. Protagonista è sempre il suo fedele balck humor.

I due videomaker hanno poi aspettato i fan rendendosi partecipi di foto e video esilaranti.