1 Luglio 2022

Terrorismo a Bologna: 52enne finanziava jihadisti

terrorismo a Bologna : 52enne finanziava jihadisti

Terrorismo a Bologna: 52enne finanziava le cellule jihadiste, l’uomo, bosniaco, è regolare sul territorio italiano

TERRORISMO A BOLOGNA 52ENNE-Un 52enne avrebbe finanziato, con trasferimento di denaro, cellule jihadiste in Bosnia, per oltre 50mila euro, a partire dal 2014. Si tratta dunque di un caso di terrorismo in piena regola.

Con questa accusa, a Bologna per l’uomo si è deciso di provvedere con i domiciliari, ricorrendo all’applicazione del dispositivo elettronico di controllo. A condurre accuratamente l’indagine, sotto il coordinamento dell’Antiterrorismo della procura di Bologna, il Ros. L’inchiesta è nata nei primi mesi del 2020, nell’ambito delle operazioni di monitoraggio del Ros sui circuiti radicali di origine jihadista.

Il 52enne è regolare sul territorio italiano. Inoltre è un artigiano di professione, titolare di una piccola impresa individuale del settore edile. L’uomo tra l’altro, è caratterizzato, stando alle indagini, da un “profilo ideologico-confessionale aderente a una visione radicale estremista dell’Islam”.

FONTE DELLA NOTIZIA: TGCOM24

POTRESTI ESSERE INTERESSATO ANCHE AL SEGUENTE ARTICOLO: Chiara Ferragni vende casa a Los Angeles: l’annuncio

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Piscina Mostra D’oltremare: prossima la riapertura

PER RESTARE SEMPRE AGGIORNATI SULLE ULTIME NOTIZIE DI CRONACA, ATTUALITÁ, ECONOMIA E FINANZA, SPORT, CULTURA, CALCIO NAPOLI, SPETTACOLO, TV E TANTO ALTRO SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK NAPOLI.ZON: CLICCA QUI E LASCIA UN MI PIACE