12 Dicembre 2022

Suicidio pizzaiolo Porzio: una tragedia che ha scosso tutti

Suicidio pizzaiolo Porzio: l'intera comunità è in lutto per la prematura scomparsa di Andrea Troncino, collaboratore di Errico Porzio

Suicidio pizzaiolo Porzio

Suicidio pizzaiolo Porzio – Una terribile tragedia ha sconvolto la “famiglia allargata” di Errico Porzio, celebre pizzaiolo napoletano proprietario dell’omonimo locale: uno dei suoi dipendenti si è tolto la vita.

Si chiamava Andrea Troncino, aveva solo 29 anni e lavorava come pizzaiolo accanto al suo “Maestro”” Errico Porzio, che lo aveva accolto sotto la sua ala da quando aveva 15 anni. Frequenti le foto e i post sui social a testimonianza del rapporto quotidiano e profondo che legava i due.

Suicidio pizzaiolo PorzioAndrea si è tolto la vita nella notte tra sabato e domenica, 10-11 dicembre 2022, lasciando l’intera comunità sbigottita. Le cause del gesto estremo sono ancora da accertare.

La notizia della tragica scomparsa del giovane Andrea è stata diffusa dallo stesso Errico Porzio, il quale ha postato un toccante messaggio sulla sua pagina Facebook. Nello scritto, il Maestro pizzaiolo ha confessato il forte senso di colpa che lo tormenta per non essere riuscito a salvare quello che per lui era come un figlio.

Nella didascalia ad una foto postata insieme al Maestro, infatti, Andrea Troncino aveva scritto parole di sincero affetto e stima:

«Il mio cuore batteva a mille davanti al mio maestro, il mio salvatore, il mio secondo papà di vita. Mi ha insegnato e mi insegna ancora a vivere. Errico prima di tutto il mio Re».

Errico Porzio aveva raccontato di Andrea alla community social in un post pubblicato a settembre, in cui lo descriveva come “un bravo pizzaiolo e lavoratore, sensibile, solare e simpatico, ma come tutti ha dei punti deboli, i suoi però vanno controllati perché spesso ha rischiato la vita“.

Suicidio pizzaiolo Porzio – Sembra che il ragazzo non stesse attraversando un bel periodo e probabilmente proprio queste debolezze, che più volte lo avevano fatto vacillare, sono diventate ad un certo punto per lui insormontabili.

È certamente comprensibile il sentimento di impotenza e rincrescimento che ha assalito Errico Porzio. Quando un caro decide di farla finita, viene sempre da colpevolizzarsi, chiedendosi se si è fatto abbastanza.

Porzio continua nel messaggio :

«Le lacrime che sto versando da 3 ore non servono e non serviranno neanche le future. Avevamo ancora tante cose da fare insieme, ne avevamo parlato 4 ore prima, ma non sono stato bravo a comprendere il suo disagio, la sua tristezza, il suo attuale stato depressivo. Il suo folle gesto lo ha portato via, fra il grande dolore della famiglia, degli amici, di tutto lo staff del gruppo Porzio e sono sicuro anche vostro. Perdere una persona cara è sempre qualcosa di doloroso, ma perderla così resterà per sempre un dramma incancellabile. Come era quella frase? S’adda sapé fa! Stavolta non l’ho saputo fare, stavolta ho fallito e non me lo perdonerò mai! Sarai sempre nel mio cuore, t’ho giuro!». 

Suicidio pizzaiolo Porzio – Una tragedia che lascia con l’amaro in bocca. Un pensiero di cordoglio a familiari e amici.

Potrebbe interessarti leggere anche : Suicidio a Soccavo, si lancia dalla finestra davanti alla moglie