Sueño Bendito, una nuova miniserie su Maradona

Sueño Bendito
Fonte: corriere.it

Iniziate le riprese di Sueño Bendito, la nuova miniserie lanciata da Amazon sulla vita di Diego Armando Maradona: si girerà anche a Napoli

Amazon Prime Video, lunedì scorso, ha dato il via a Buenos Aires alle riprese della miniserie Sueño Bendito dedicata alla vita di Diego Armando Maradona.

La serie racconterà dei trionfi e delle sconfitte dell’ex Pibe de Oro, ripercorrendo i momenti chiave della sua vita professionale e privata.

Le riprese saranno girate in città diverse, si parte appunto da Buenos Aires per passare poi a Barcellona, Siviglia, Messico, fino ad arrivare a Napoli.

Il cast sarà composto soprattutto da attori argentini e, in particolare, saranno tre gli attori che interpreteranno il calciatore in diverse fasi della sua vita: Nicolás GoldshmidtNazareno Casero e Juan Palomino.

Ciò che lascia stupiti è l’incredibile somiglianza dei tre interpreti con il vero Diego Armando Maradona.

Sono stati resi noti anche i nomi delle attrici che interpreteranno  Claudia Villafañe, l’ex moglie del fuoriclasse argentino: Julieta Cardinali e Laura Esquivel.

Brad Beale, il vice presidente per i contenuti del mondo Amazon Prime Video ha dichiarato “Ci sono pochi sportivi la cui notorietà trascenda le generazioni e i confini geografici. Maradona è un nome noto in tutto il mondo e gli episodi della sua carriera sono ancora oggi citati tra i migliori momenti nella storia calcistica. Siamo molto entusiasti di accompagnare i clienti Prime in questo incredibile viaggio. La storia esplorerà anche gli aspetti meno noti di Diego e lo rappresenterà non solo come campione, ma anche come uomo”.

La sua vita verrà, quindi, raccontata in tutte le sue sfaccettature, compresi gli scandali, la droga, il doping e le donne.

Il leggendario calciatore ha dato il suo placet alla serie mentre l’ex moglie, Claudia Villafañe ha espresso parere negativo e ha asserito che: Lavorano per partito preso: tutto ciò che può vendere, che è morboso, e simili. Ma se il racconto non descrive quello che io ho dovuto passare, racconterò la mia versione dei fatti”.