statistiche web
site logo

Si ringrazia per l'immagine"Latina Today"

sparatoria nei quartieri spagnoli marco bevilacqua arrestato
Cronaca

Spari a Napoli, il litigio tra commercianti finisce con un tentato omicidio

02 giu 2020 di Giuseppe Meccariello

Spari a Napoli, questa volta però non c’entrano le organizzazioni criminali: il litigio tra i titolari di due pescheria si è concluso in maniera inaspettata

Una situazione che ha dell’assurdo: un semplice litigio si è concluso in una maniera davvero inaspettata. È accaduto alle Case Nuove, presso il quartiere Mercato. Spari a Napoli, sì, ma questa volta la Camorra non c’entra nulla: tutto è iniziato quando due titolari di una pescheria del luogo hanno iniziato a litigare.

Un diverbio innocente, forse un po’ troppo acceso, ma nessuno avrebbe potuto pensare a come si sarebbe poi evoluto. Uno dei due commercianti ha improvvisamente estratto una pistola e ha sparato il suo socio in affari.

Spari a Napoli, dicevamo, ma fortunatamente non da un esperto cecchino: il titolare della pescheria ha mancato l’uomo, che è rimasto quindi indenne. Come riporta Napolice.it, l’uomo è stato denunciato.

I Carabinieri hanno perquisito l’abitazione dell’uomo e hanno trovato una pistola. L’uomo ora attende il processo.

Spari a Napoli, ma nessuno è rimasto ferito. Almeno questa volta, non c’è stata alcuna tragedia.

Leggi anche l’articolo: Coronavirus in Campania, record minimo di positivi.

Per ulteriori notizie su cronaca, attualità, cultura, sport e approfondimenti sull’emergenza Coronavirus continuate a seguirci sul sito o sulla pagina Facebook!