28 Giugno 2022

Siccità e razionamento d’acqua: possibile emergenza

sky tg 24

Siccità e razionamento d’acqua: possibile emergenza. Parla il capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio

SICCITA’ E RAZIONAMENTO D’ACQUA- Si è espresso sulla questione della siccità, razionamento d’acqua e su una delle conseguenze, gli incendi, il capo della protezione civile, Fabrizio Curcio.

Senza troppi giri di parole, ha annunciato che nelle prossime settimane, probabilmente, sarà dichiarato lo stato di emergenza con il razionamento dell’acqua. Ha aggiunto inoltre: “Mosse da definire entro poche settimane. In un anno quasi il 50% di pioggia e il 70% di neve in meno. Da valutare anche il rischio degli incendi e come poterli spegnere”.

Non poco preoccupato quindi Curcio, ha aggiunto: “I criteri li stiamo definendo con le regioni e soprattutto le misure. Penso nelle prossime giornate, al massimo prossime settimane avremo chiare le misure e potremo fare la dichiarazione dello stato di emergenza. In alcune zone non è escluso il fatto che il razionamento dell’acqua porti a una chiusura temporanea dei rubinetti in alcune ore della giornata”.

Si è anche espresso sull’arrivo di temporali, che potremmo aspettarci, come spesso accade sul nostro Paese, a causa di un clima ormai simile a quello dei Tropici. Altro problema su cui si è soffermato è quello degli incendi, dicendo a riguardo: “Dal 15 di giugno a ieri ci sono state quasi 199 schede di intervento contro le 80 del 2021 e le 30 del 2020. Siamo molto preoccupati perché questa è un’altra di quelle gestioni che, al di là delle flotte – che sono state potenziate – , quando parte un incendio con le condizioni avverse in giornate così secche è veramente difficile gestire”.

La situazione tocca complessivamente tutto il Paese, da nord a sud. Ovviamente ci sono alcune zone colpite in modo più grave, come per esempio il bacino del Po o la zona delle Alpi Orientali.

Ti potrebbe anche interessare l’articolo: Vaiolo delle scimmie: aumentano i casi in Europa

Seguici anche sulla nostra pagina facebook e resta sempre aggiornato con ogni notizia di cronaca, attualità, sport, cultura, eventi, politica, coronavirus, università e tanto altro ancora: clicca qui e lascia un mi piace.