Servizio Civile, è napoletana la prima donna alla presidenza della Consulta Nazionale

servizio civile

Feliciana Farnese, oltre ad essere la prima donna alla guida dell’organismo è anche la prima Rappresentante dei Volontari di Servizio Civile ad essere eletta per questo ruolo

Per la prima volta nella sua storia, la Presidenza dell’organismo di consultazione è stata affidata ad una donna. Eletta all’unanimità, Feliciana Farnese è, inoltre, la prima Rappresentante nazionale dei volontari di Servizio Civile a ricoprire questo ruolo. Un motivo di vanto per il capoluogo campano, date le origini pomiglianesi della ventinovenne.

Istituita nel 1998 a seguito dell’approvazione della legge n. 230 dell’8 luglio su “Nuove norme in materia di obiezione di coscienza”, la Consulta è l’organismo permanente di consultazione, riferimento e confronto per le questioni concernenti il Servizio Civile Universale. Oggi l’attuale composizione della Consulta Nazionale per il Servizio Civile Universale, recepisce quanto previsto dai Decreti Legislativi n.40/2017 e n.43/2018 di riforma del SCU, passando da 15 a 23 membri.

È per me un onore e un privilegio da oggi rappresentare la Consulta con anche l’accorato di tutte le sue componenti nella consapevolezza che le sfide che attendono il Servizio Civile sono numerose in un momento molto delicato per il nostro Paese, ma con la fiducia di chi sa che il Servizio Civile ha dimostrato la capacità di dare buona prova di sé anche nel fronteggiare un’emergenza” ha scritto la neo-presidente sul suo profilo Facebook, ricordando la grande sfida che l’emergenza Coronavirus ha rappresentato anche per le Istituzioni, gli enti e gli operatori volontari.

Porterò avanti il mio incarico con l’impegno, la passione e la dedizione di sempre” ha continuato.

Feliciana Farnese con il Ministro Spadafora

Anche il Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport Vincenzo Spadafora si è congratulato con Feliciana Farnese, dichiarandosi convinto che la giovane rappresentante onorerà al meglio la sua carica e augurando alla Consulta un buon lavoro. Spadafora ha, poi, colto l’occasione per annunciare l’intenzione di avviare nel mese di settembre un percorso, d’intesa con il Parlamento, al fine di garantire una quota annuale stabile di almeno cinquantamila volontari.

Diversi esponenti del mondo del Servizio Civile si sono congratulati con la giovane: dal Presidente del Forum Nazionale per il Servizio Civile, Enrico Maria Borrelli (“Alla neo eletta presidente vanno i migliori auguri di buon lavoro da parte di tutto il Forum Nazionale Servizio Civile”) a Licio Palazzini, Presidente della Conferenza Nazionale degli Enti di Servizio Civile, che all’indomani della prima riunione di una Consulta, ha dichiarato che l’elezione di Feliciana “è stata un positivo mix di innovazione e di continuità”, sottolineando quanto lei abbia “sempre ribadito la finalità di concorso alla difesa della Patria in modo civile e non armato del Servizio Civile Universale e operato in modo puntuale sui vari temi”.

Leggi anche: Castel Volturno, rogo di rifiuti in una discarica.

Per ulteriori notizie su cronaca, attualità, cultura, sport e approfondimenti sull’emergenza Coronavirus in Campania e in tutta Italia continuate a seguirci sul sito o sulla pagina Facebook!