Scavi di Pompei, gronda a forma di maschera rinvenuta nella Regio V



Scavi di pompei
Scavi di pompei

Gli Scavi di Pompei non smettono ancora di stupire e, questa volta, protagonista è la gronda a forma di maschera della Regio V

Gli Scavi di Pompei continuano ad essere una fonte inesauribile di ritrovamenti e scoperte archeologiche.

Pochi giorni fa sono stati rinvenuti nella Regio V amuleti e tesori appartenenti ad una fanciulla dalle doti taumaturgiche.

Questa volta, la stessa struttura del Parco Archeologico, ha rivelato un nuovo reperto.

Si tratta, come dichiara il Direttore degli Scavi Massimo Osanna, di una gronda a forma di maschera dal compluvio.

Per la precisione, dunque, si parla di una parte sporgente del tetto sul muro esterno dell’ormai noto edificio.

Dopo più di duemila anni la maschera è stata ritrovata integra.

La Regio V è tra le zone che maggiormente hanno stupito con i numerosi ritrovamenti archeologici negli ultimi anni.

Da ricordare ci sono sicuramente:

LAffresco dell’Adone Ferito con Venere e Amorini nella zona Ovest, unica pittura mitologica ritrovata all’interno del cuneo.

Lo Scheletro del Fuggiasco, rinvenuto nella parte Nord, secondo le analisi riuscito a sopravvivere alle prime fasi dell’eruzione vulcanica.

Le monete d’argento e gli assi di bronzo di cui almeno 15 risalenti all’epoca repubblicana ed altre due di epoca imperiale.

Infine le famose iscrizioni elettorali, rinvenute in perfetto stato di conservazione, e la Casa dei Delfini. 

Leggi anche