Scampia, giovane si lancia dall’ottavo piano e muore sul colpo



scampia
Si ringrazia per l'immagine il gruppo Facebook "Sei di Scampia se..."

Tragedia a Napoli, Emanuele si toglie la vita lanciandosi dall’ottavo piano della sua abitazione. Sotto choc l’intera comunità di Scampia

Dramma a Scampia, un giovane di 33 anni si è lanciato nel vuoto dall’ottavo piano. La tragedia si è consumata questa mattina presso il Parco dei Ciliegi di Scampia. Il 33enne, Emanuele, abitava lì con i genitori.

Il ragazzo stamattina si è lanciato dalla finestra della sua abitazione. Subito alcuni residenti hanno dato l’allarme. Purtroppo l’impatto con il suolo è stato fatale: il ragazzo, infatti, è morto sul colpo.

Sono giunti sul posto i Carabinieri del Comando di Scampia e la Scientifica per effettuare i rilievi.

Emanuele era un ballerino ed aveva vissuto per alcuni anni all’esterno, precisamente in Germania, prima di tornare nuovamente in Italia.

Secondo quanto riporta “InterNapoli”, sono ancora da chiarire le motivazioni che hanno spinto il giovane a compiere il folle gesto.

La tragedia, accolta con incredulità e sgomento, ha sconvolto l’intera comunità di Scampia.

Tanti i messaggi su Facebook di cordoglio e vicinanza alla famiglia del 33enne: ” Ti ameremo x sempre”,”Cosa spinge un giovane talento di appena 33 anni a togliersi la vita? Pace all’anima tua “. “Non ci sono parole per queste tragedie… R. I. P”, scrive un altro utente.

Seguici su Facebook e resta aggiornato: Cultura, Politica, SSC Napoli, Attualità e Cronaca tutto su NAPOLIZON.

Leggi anche