San Giorgio a Cremano choc, 80enne finisce in carcere per sequestro di persona

San Giorgio a Cremano

Quanto accaduto a San Giorgio a Cremano ha davvero dell’incredibile. Ottantenne finisce in carcere con l’accusa di sequestro di persona e ripetute minacce

 Strana vicenda, quella che vede coinvolto un pensionato 80enne, residente a San Giorgio a Cremano. Sull’uomo graverebbe un’accusa di sequestro di persona e minaccia aggravata, ai danni della consuocera, sua coetanea. Ma cosa è accaduto veramente e cosa ha spinto questa persona anziana a compiere un gesto così estremo?  L’uomo, secondo le ultime ricostruzioni, si sarebbe recato nell’abitazione dell’anziana donna e l’avrebbe costretta a recarsi con lui in cucina, impugnando un’arma (rivelatasi giocattolo) tra le mani.

Una volta entrati nella stanza, l’80enne ha iniziato a minacciare di dare fuoco all’appartamento con due bottiglie di benzina che aveva portato con sè. Poco dopo, l’arrivo del 112, che è riuscito a risolvere la querelle tra i due anziani. Da quanto emerso poco fa, pare che il gesto fosse finalizzato alla restituzione di una ingente somma di denaro, somma che il figlio dell’anziana avrebbe ingiustamente sottratto all’ottantenne di San Giorgio a Cremano. L’uomo è attualmente rinchiuso nel Carcere di Poggioreale.