San Giorgio a Cremano, tre giorni di eventi dedicati ai grandi del passato



San Giorgio a Cremano

San Giorgio a Cremano, tre giorni di eventi dedicati ai grandi del passato che hanno lasciato la propria impronta in città

Tre giorni interamente dedicati ai più grandi personaggi che hanno fatto la storia della città. L’iniziativa è stata concordata dall’amministrazione, guidata dal sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, attraverso l’assessorato alla Cultura affidato a Pietro De Martino. L’obiettivo è quello di imprimere la propria impronta culturale con iniziative finalizzate al riconoscimento della nostra storia. Oggi, 12 Aprile, è stata apposta la targa commemorativa presso la chiesa di San Giorgio Vecchio, la più antica della città.

Domani 13 Aprile, invece, alle ore 10.00 prenderà il via la Cerimonia di intitolazione della piazza antistante la casa comunale a Carlo di Borbone, alla presenza tra gli altri, della Principessa Beatrice di Borbone. L’evento è tra quelli più attesi tra i cittadini ma anche da storici, studiosi, giornalisti e da tutti quelli che sono appassionati al patrimonio artistico e culturale.

Lunedì 15 Aprile si renderà omaggio ad un altro illustre concittadino. Augusto Vera, filosofo considerato il più generale comunicatore del pensiero hegeliano. Vera, che nacque ad Amelia, in provincia di Terni nel 1813, si innamorò di San Giorgio a Cremano e qui decise di vivere fino alla sua morte, nel 1885. La sua abitazione fu Villa Casapesenna, in via Pessina, attuale Villa Leone, dove alle ore 10.00 verrà apposta una targa commemorativa alla presenza del sindaco di Amelia.

“Nel confermare la vocazione culturale di San Giorgio a Cremano – spiega il sindaco – abbiamo messo in atto un percorso di riconoscimento legato alla storia del nostro territorio attraverso l’arte e i personaggi che hanno lasciato segni indelebili sul nostro territorio, decretandone una identità ben precisa. Il nostro obiettivo è quello di far conoscere ai sangiorgesi il nostro passato per apprezzare e preservare il patrimonio lasciatosi in eredità, consapevoli che il senso di appartenenza alla propria città contribuisce a creare civiltà e rispetto”. L’apposizione delle targhe nei siti storici della nostra città consentirà a chiunque di sapere quanti e quali personaggi di rilievo sono legati a San Giorgio a Cremano”.

“Investire risorse sulla nostra conoscenza significa valorizzare ancora di più  i nostri siti e renderli un punto di riferimento dal punto di vista artistico e culturale in un panorama sempre più ampio e condiviso” – conclude il Sindaco.

Leggi anche