Rischio Vesuvio, in primavera ci saranno le prove di fuga

rischio vesuvio

In primavera riprenderanno le prove di fuga in seguito ad un eventuale rischio dell’eruzione del Vesuvio, ed anche dei Campi Flegrei

Rischio Vesuvio- Come a tutti è noto, il territorio che comprende Napoli e provincia, è totalmente circondato da ben due vulcani estremamente pericolosi ed alto rischio eruzioni. Abbiamo il Vesuvio, il quale vige in una fase di quiescenza e tenuto sotto osservazione attraverso l‘Osservatorio Vesuviano, e poi un super vulcano, ovvero i Campi Flegrei, anche questo tenuto sotto osservazione.

Per tale ragione, in evenienza di un eventuale rischio di eruzione, la protezione civile stringe i tempi di attuazione dei piani di sicurezza, che ormai ad oggi, coinvolgono complessivamente una popolazione superiore al milione di abitanti.  Nessun pericolo, però sono necessari interventi di protezione che vanno perfezionati, soprattutto in questo momento di sostanziale tregua. Per tale ragione sono previsti verso aprile, prove di fuga in modo da esercitare il singolo cittadino, a scappare in caso di eruzione.

Il neo consigliere del presidente regionale Vincenzo De Luca, Nello Di Nardo, parla del Vesuvio e dei Campi Flegrei, definendoli una priorità assoluta nei programmi di sicurezza e di sviluppo del territorio campano. Per Di Nardo, la protezione civile deve attivarsi al fine di migliorare le capacità di fuga e soccorso in caso di rischio di eruzione vulcanica, cominciando da esercitazioni pratiche intercomunali nelle zone vulcaniche, ritenute zone rosse.

Infatti ad oggi non vi è un vero è proprio piano di evacuazione e ciò va a determinare una grande paura per tutti i cittadini residenti in zone al alto rischio di pericolo. Il Vesuvio infatti, nella sua fase di quiescenza va a determinare e ad allagare le zone a rischio, imponendo in questo modo un cambio di strategia. Chiaramente le difficoltà per attuare un piano di evacuazione non mancano, ma non bisogna abbattersi di fronte alle problematiche, in quanto è essenziale per la sopravvivenza di molte persone.

http://www.ov.ingv.it/ov/