Renzi a Salerno: la camorra si combatte con il lavoro



Renzi
Matteo Renzi e Vincenzo De Luca.

Ieri il Presidente del Consiglio Renzi a Salerno, per sostenere Vincenzo De Luca nella corsa alla Regione Campania

Ieri il Presidente del Consiglio Mattero Renzi è atterrato a Pontecagnano con un volo di Stato proveniente dalla Lituania, dove il Premier era impegnato in una visita di Stato. Dopo le polemiche dei giorni scorsi, su un non totale appoggio da parte del Premier al candidato Vincenzo De Luca, Matteo Renzi ha fugato ogni dubbio, scendendo in campo per il candidato del PD: “io sono qui da segretario Pd per ribadire in modo netto che serve tutto il nostro impegno per far vincere Enzo De Luca“. Il Premier prosegue tessendo le lodi del Sindaco di Salerno: “se la Campania sarà amministrata come Salerno, il Pil del Paese crescerà: almeno tra lo 0,5 e l’1 per cento. Vincere qui quindi è necessario per tutta l’Italia”. Lodi e onori quindi per Vincenzo De Luca dopo giorni in cui il sostegno di Matteo Renzi sembrava quanto meno tiepido.

Whirlpool di Carinaro
Whirlpool di Carinaro e manifestanti

Il Premier ha visitato la Città di Salerno guidato dall’ex Sindaco. Lavoro e lotta alla camorra sono i temi caldi di questa campagna elettorale, con la vertenza Whirlpool di Carinaro (CE), a farla da padrona: “la Whirlpool di Carinaro non è solo il tema di un’azienda. Se arriva la desertificazione industriale di un territorio, lo Stato si arrende”, dichiara il Presidente del Consiglio e aggiunge, “la camorra si combatte corpo a corpo creando occupazione sui territori”.

Leggi anche