Regione Campania, approvata legge su politiche giovanili

regione

Regione Campania approvata la legge quadro sulle politiche giovanili per dare una risposta alle esigenze dei più giovani

Angioli
Assessore Angioli

La Regione Campania ed il Consiglio Regionale approvano una legge sulle politiche giovanili. La proposta, risalente al marzo 2016, dell’Assessore Angioli contiene una medesima iniziativa del Consigliere e Questore alle finanze del Consiglio Regionale, Antonio Marciano.

Trasmessa il 20 aprile alle competenti Commissioni Consiliari VI, I e II per il parere vede finalmente la sua luce con il nome di “Costruire il futuro – Nuove politiche per i giovani”.

In 20 articoli prova a dare una risposta più strutturata alle esigenze giovanili.

Cosa prevede la legge licenziata dalla VI Commissione Consiliare “Cultura e Politiche Sociali” ?

All’art. 2 – Soggetti destinatari

si prevede che i destinatari siano i giovani, in forma singola o associata, di età compresa tra i 16 ed i 34 anni;

all’art. 3 – Ruolo della Regione

si prevede che la Regione favorisca il coinvolgimento degli enti locali nella programmazione regionale sulle politiche giovanili; favorisca lo sviluppo dei servizi nel campo delle politiche che interessano i giovani e la creazione di una carta dei servizi personale e nominativa di durata annuale che permette di usufruire di sconti e agevolazioni;

all’art. 6 – Ruolo dei Comuni

si prevede che i Comuni in forma singola o associata promuovano la partecipazione attiva tra i giovani al fine della condivisione delle politiche, anche attraverso Forum e Consigli Comunali aperti.

Infine, la legge promuove, all’art. 11, la settimana dei giovani, in concomitanza con la festa dell’Europa del 9 maggio, dedicata ad iniziative che integrano creatività, talento e valorizzazione dei giovani al fine di favorire lo scambio di conoscenze e competenze.

Per concludere, la legge prevede, all’art. 18, la copertura di 1/Mln di euro suddivisi in 3 anni:

400.000 € per il 2016, 300.000 € per il 2017 e 300.000 € per il 2018.

Marciano
Antonio Marciano

Ad avvenuta approvazione il Consigliere Regionale e Questore alle finanze, Antonio Marciano ha affidato ad un comunicato le sue impressioni dichiarando: – “La Campania, la regione più giovane d’Italia, si dota di una legge quadro sulle politiche giovanili, per cercare di offrire un contributo concreto alle difficoltà vissute sul territorio; lo fa ponendo al centro dell’impalcatura un principio fondamentale, ovvero la necessità di investire sul capitale umano soggettivo dei ragazzi della nostra terra. L’intervento infatti scommette innanzitutto sui giovani, considerati una irrinunciabile risorsa fondamentale ed essenziale della comunità, delineando le condizioni ottimali per promuovere percorsi di crescita ed esperienziali in loro favore”.

Poi conclude “Proviamo a offrire una risposta strutturata alle tante esigenze delle giovani generazioni…  Lo facciamo attraverso un approccio interdisciplinare alle politiche giovanili, che mira a costruire davvero il futuro attraverso gli scambi socio-culturali, lo sviluppo del protagonismo, anche attraverso strumenti di partecipazione attiva e di rappresentanza delle giovani generazioni ai processi decisionali, nonché dell’informazione, dell’aggregazione, dell’accesso al lavoro e della promozione di senso civico e del valore della cultura, della solidarietà e dell’integrazione”.