Regione Campania, un voucher di 3000 euro per le donne



regione campania voucher

La Regione Campania mette a disposizione dei voucher tutti in rosa, per consentire alle donne il loro inserimento nel mondo del lavoro

CAMPANIA – Un’opportunità imperdibile arriva per molte donne: la Regione Campania mette a disposizione un voucher del valore massimo di 3000 euro, destinato ad attività di formazione.  Il voucher è rivolto a tutte le donne con un’età compresa tra i 18 ai 50 anni.

La Direzione Generale per le Politiche Sociali e Socio Sanitarie della Regione Campania ha approvato e finanziato, il progetto volto a sostenere l’occupabilità femminile presentato da Sviluppo Campania S.p.A. Il provvedimento si inserisce nel contesto di promozione delle pari opportunità e della non discriminazione, applicando disposizioni sancite dalle normative europee in materia.

Il nostro obiettivo è favorire l’accrescimento delle competenze delle donne al fine di sostenere il loro inserimento nel mondo del lavoro perché, anche in Campania, il futuro dovrà essere sempre più tinto di rosa” – dichiara Chiara Marciani, assessore alla Formazione e alle Pari Opportunità della Regione Campania.

I percorsi formativi del progetto

Il finanziamento previsto è un contributo pubblico, destinato a un rimborso totale o parziale delle attività di formazione personalizzata. Ecco quali sono i percorsi formativi che rientrano nel progetto:

  • Corsi di formazione erogati da Agenzie formative accreditate dalla Regione Campania. Tali corsi sono finalizzati al rilascio di una qualifica o di una vera e propria abilitazione per i profili professionali riconosciuti dal “Repertorio Regionale delle Qualificazioni” della Regione Campania;
  • Master di I e di II livello, corsi di specializzazione in Italia o in un altro paese appartenente all’Unione Europea. Questi master erogati da:
    a) Università e Scuole di alta formazione italiane in possesso del riconoscimento del MIUR;
    b) Università pubblica o riconosciuta, Scuola/Istituto di alta formazione, pubblico o riconosciuto da autorità competente di uno Stato comunitario.

Gli ambiti di intervento riguardano soprattutto le aree tematiche legate alle materie cosiddette STEM (scienze, tecnologia, ingegneria e matematica). I corsi finanziati partiranno 120 giorni dal suo ottenimento; inoltre non devono durare più di 18 mesi.

Come partecipare?

Per tutte le donne in attività lavorativa, i requisiti sono i seguenti:

  • Essere residenti/domiciliate presso il territorio della Regione Campania. Le donne non comunitarie devono essere in possesso del regolare permesso di soggiorno;
  • Avere un’età inferiore ai 50 anni alla data di presentazione della domanda;
  • Essere titolari del modello ISEE per l’anno 2018. Il reddito massimo consentito per la presentazione della domanda è di 50.000 €.

I soldi messi a disposizione dalla Regione campania sono 1.644.000,00 €. L’importo dei singoli sostegni – parziali o totali – viene così suddiviso, in base all’attività scelta:

  • Un massimo di 1800 € lordi per i percorsi formativi erogati da Agenzie formative accreditate dalla Regione Campania;
  • Un massimo di 3000 € lordi per i Master di I e II livello. Stessa cifra per i corsi di specializzazione in Italia o in altro paese dell’UE.

Per partecipare al progetto bisogna inviare la domanda online sul sito di Sviluppo Campania – a cui è necessario registrarsi – al link: http://bandi.sviluppocampania.it. Le domande dovranno essere correlate di tutti i documenti richiesti.

Ecco i due blocchi di date in cui si potrà presentare domanda:

  • Dalle ore 10:00 del 16 dicembre 2019 fino alle ore 14:00 del 13 gennaio 2020;
  • Dalle ore 10:00 del 02 marzo 2020 fino alle ore 14:00 del 03 aprile 2020.

Leggi anche