5 Febbraio 2024

Rapina sull’Asse Mediano, marito e moglie in manette: agivano con i figli minori

Paura sull'Asse Mediano, coniugi mettono a segno una rapina alla presenza dei figli minori. Fermati

Pozzuoli 44enne picchia ex, malore al ristorante

Rapina sull’Asse Mediano: in due in manette. La Polizia di Stato ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Procura di Napoli Nord nei confronti di due coniugi, A.L., 30 anni, e A.A., 29 anni.

I due hanno messo a segno una rapina nei pressi dell’uscita di Casoria ai danni di un automobilista alla presenza dei figli minori.

Casoria, fermati marito e moglie: agivano con i figli minori

I fatti sono avvenuti nel pomeriggio del 25 gennaio. I due coniugi, a bordo della loro vettura, hanno costretto il conducente di un furgone a fermarsi mettendo in atto manovre pericolose.

I due, pretendendo €50 per un danno inesistente all’auto, hanno minacciato l’uomo con una pistola di fronte al suo rifiuto. Gli hanno sottratto contanti e una catena d’oro.

L’indagine è stata condotta dalla Procura di Napoli Nord con il supporto della Squadra Mobile di Napoli e dei Commissariati di Afragola e Frattamaggiore. Le Forze dell’Ordine si sono avvalse dell’analisi delle immagini di videosorveglianza che hanno consentito di identificare l’autovettura utilizzata per la rapina e di riconoscere il conducente.

Rapina Asse Mediano, individuati

Grazie al riconoscimento fotografico degli indagati da parte della vittima è avvenuta una svolta nelle indagini. Il fatto che la rapina fosse avvenuta alla presenza dei figli minori della coppia ha aggravato ulteriormente la posizione dei coniugi.

Il Giudice per le indagini preliminari, dopo l’udienza di convalida, ha deciso per la custodia in carcere di A.L. e l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per A.A..

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE IL SEGUENTE ARTICOLO: Metro Linea 1 ferma: chiusa per un guasto tecnico