Rapina Frattamaggiore, candidato PD su Twitter: “Uno in meno”

Frattamaggiore

E’ bufera sul tweet pubblicato da Emilio Di Marzio circa la rapina di Frattamaggiore. Il candidato PD sembrerebbe essersi compiaciuto per la morte di uno dei banditi

“Uno in meno, complimenti al gioielliere e al poliziotto fuori servizio”. E’ stato questo il commento di Emilio Di Marzio, candidato nelle liste Pd della Camera alle prossime elezioni, sulla rapina di Frattamaggiore. Secondo quanto riporta Il Mattino, il tweet del politico avrebbe suscitato grosse polemiche su quanto successo sabato sera nella periferia napoletana, dove un gioielliere ha reagito al tentativo di rapina nel suo esercizio, uccidendo uno dei banditi.

“Parla come la destra”, ha affermato Arturo Scotto, candidato di Liberi e Uguali in Campania. “Il Pd non riesce più a schierarsi apertamente con la sinistra per assomigliare, invece, sempre più all’avversario. Gli argomenti usati da Di Marzio sono esattamente quelli di Salvini”, conclude Scotto.

Poche ore dopo, il tweet ‘incriminato’ è sparito e il candidato Pd è stato costretto a precisare il senso del suo messaggio. A suo dire, il contenuto del post è stato male interpretato. Infatti, spiega il candidato Pd alla Camera, “ho inteso sottolineare che c’è ancora un criminale non assicurato alla giustizia”.

Spiegazione che, oltre al fatto di non tenere conto che i rapinatori in fuga al momento sono due, non sembra convincente. Di Marzio afferma che non era sua intenzione festeggiare per la morte di qualcuno, neanche di un criminale. Tuttavia, precisa di essere lieto che “in uno scontro a fuoco tra uno che ha la sola colpa di faticare dalla mattina alla sera e tre criminali non ci abbia rimesso le penne l’aggredito come accade spesso e che il cittadino inerme ha diritto di tutelarsi, anche reagendo se necessario”.