18 Gennaio 2023

Rapina alle poste di Aversa: bottino da 100mila euro

Colpo da 100mila euro per i malviventi che hanno messo in atto una rapina alle poste di Aversa: paura tra i dipendenti

rapina ufficio postale aversa

RAPINA ALLE POSTE AVERSA – Il colpo messo a segno dai rapinatori in un ufficio postale di Aversa, in provincia di Caserta, ha un valore di ben 100mila euro. La rapina è stata messa a segno nella serata di ieri quasi in orario di chiusura. I malviventi erano in 4 e sono entrati fingendosi dei normali clienti.

I rapinatori sono entrati nell’ufficio postale di Aversa e hanno legato con delle fascette di plastica i dipendenti. Secondo un primo calcolo avrebbero portato via un bottino da 100mila euro. Quattro malviventi, nella serata di ieri, a volto coperto per metà e armati di pistola, nell’orario di chiusura sono entrati in Posta, nella sede che si trova in Viale Europa, e come riportato da Fanpage, si sono finti, apparentemente dei normali clienti per poi mettere in atto il loro piano.

I dipendenti in quel momento presenti erano 6 e sono stati minacciati con le armi per far si che aprissero il bancomat. Cinque dipendenti sono stati immobilizzati e legati con delle fascette di plastica mentre il sesto è stato costretto ad aprire il bancomat che poco prima era stato caricato con la nuova cifra di denaro contante. Il colpo è durato pochi minuti: una volta aperto il bancomat, hanno afferrato i soldi e sono scappati.

Per la rapina alle poste di Aversa, sul posto, sono intervenuti i Poliziotti della Squadra Mobile di Caserta e quelli del commissariato di zona che subito hanno avviato le indagini per dare un volto ai quattro banditi. Sarebbero, dalle prime ricostruzioni, tutti di sesso maschile. Gli agenti, inoltre, stanno analizzando le immagini delle telecamere dell’ufficio.

Lunedì scorso, nel primo pomeriggio, era stata fatta una rapina molto simile in una banca a Giugliano, in provincia di Napoli. Tre uomini armati, attraverso un buco fatto nel pavimento, un po’ stile cinematografico, sono entrati nelle filiale della Banca Popolare di Novara in corso Campano.

Dopo aver minacciato i dipendenti con le pistole, si sono fatti consegnare i soldi contenuti nel bancomat, appena caricato e anche in quel caso il bottino è stato di 100mila euro.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo: Incidente a Salerno: muore dottoranda di 27 anni