7 Settembre 2015

Raid camorristici: rinvenuti colpi di arma da fuoco e una granata inesplosa

raid

Rinvenuti colpi di arma da fuoco e una granata inesplosa: continuano i raid camorristici nei quartieri di Napoli

[ads1]

Continua senza freni la guerra tra i clan camorristici a Napoli. Questa mattina al Rione Traiano sono stati rinvenuti 21 bossoli di kalashnikov in via Catone a seguito di altri raid da parte di sconosciuti, il terzo in poco più di 12 ore. La sparatoria ha forato i tubi del gas e dell’acqua: gli addetti delle aziende di distribuzione, accorsi sul posto, hanno provveduto a chiudere l’erogazione.

raid

Il garage di Via Epomeo – Foto: Il Mattino

I colpi del kalashnikov si aggiungono agli altri dieci rinvenuti questa mattina nei pressi della sede Asl, in via Canonico Scherillo. Colpi di mitra e di pistola erano stati esplosi nello stesso quartiere l’altra sera, tra via Tertulliano e via Romolo e Remo: i proiettili erano indirizzati alla porta di un locale pubblico, all’infisso di un appartamento, abitato da un incensurato 32enne, e a tre auto parcheggiate in strada.

In via Epomeo, invece, all’interno di un garage, è stata rinvenuta una granata inesplosa. Sul posto sono intervenute le pattuglie dei militari dell’arma dei Carabinieri, una squadra di artificieri, che ha disinnescato l’ordigno, e la Polizia Municipale che sta provvedendo a incanalare il traffico in un area sicura.

Terrorizzati e increduli i cittadini del posto, sempre meno sicuri del quartiere in cui vivono, a causa dei ripetuti raid criminali. Per i carabinieri, non esistono al momento nella zona ‘obiettivi sensibili’, persone o vetture riconducibili a pregiudicati.

[ads2]