6 Aprile 2020

Ragazza violentata da un romeno: denunciato

ragazza violentata

Arrestato e denunciato l’uomo che ha tentato di rapinare e stuprare una giovane torinese. La ragazza violentata è stata trovata col volto insaguinato

RAGAZZA VIOLENTATA – L’emergenza coronavirus Italia sta portando alla luce gli istinti animaleschi più brutali degli esseri umani.
La vicenda di cui parliamo ha come protagonista una giovane ragazza torinese, di Romano Canavese con precisione, che per mestiere bada agli anziani facendo la badante.
Stava ritornando a casa e per ridurre il tragitto che la divideva dalla propria abitazione ha deciso di prendere un sentiero boschivo. Prima di raggiungere il proprio tetto però l’agguato.
Un uomo, un romeno senza fissa dimora di 31 anni, l’ha aggredita alle spalle, buttandola a terra. Ha cercato di rapinarla, poi l’ha picchiata colpendola ripetutamente con calci e pugni, e le ha aperto i pantaloni per stuprarla.
La donna si è difesa con tutte le sue forze ma – stando al racconto dei colleghi di Secolo d’Italia – è stata costretta a praticare un rapporto orale al suo aggressore.
Fino a quando non è squillato il cellulare di lei che ha spaventato il romeno.
«Ho il tuo numero di cellulare, guai a te se mi denunci».
La ragazza violentata ha urlato con tutto il vigore possibile e le urla hanno attirato alcuni residenti: l’hanno trovata sanguinante al volto e sconvolta; i soccorsi l’hanno portata all’ospedale dove le è stato riscontrato un trauma facciale e la frattura del setto nasale.
L’uomo, che era in giro liberamente per Strambino, è stato rintracciato dai Carabinieri di Ivrea ed è stato arrestato. E’ stato sanzionato per non aver rispettato le norme in materia di coronavirus e sarà denunciato per tentata rapina, lesioni personali e violenza sessuale.
SEGUICI SU FACEBOOK: CLICCA QUI 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.