La provincia di Napoli continua a bruciare, evacuati comuni vesuviani

Provincia di Napoli

L’incendio di stamattina non si è fermato: la provincia di Napoli continua a bruciare. Evacuati alcuni comuni della zona interessata

Aveviamo già dato l’annuncio degli incendi, appiccati nella tarda mattinata in alcune pinete di Torre del Greco ed Ercolano, comuni vesuviani della Provincia di Napoli (per ulteriori informazioni, cliccare qui). Il fuoco e il fumo, visibili addirittura dal centro della città partenopea, si stavano espandendo, avvicinandosi in maniera sempre più pericolosa ai centri abitati. L’intera zona vesuviana era in allerta, in quanto l’incendio si stava espandendo anche nel versante di Ottaviano. Nonostante gli interventi degli agenti di Polizia e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, atti a debellare il fuoco e a evitare danni alle abitazioni, l’incendio non è stato ancora debellato.

Il problema degli incendi boschivi è, ormai, diventato una costante dell’estate napoletana. A causa del clima caldo ed arido, infatti,  le fiamme (spesso causate dall’opera dolosa di esseri umani) attecchiscono velocemente. I fumi nocivi, espandendosi per tutta la zona, rischiano di essere molto dannosi per l’intera popolazione.

La notizia che starebbe circolando in questi momenti è, però, di una gravità ancora maggiore: in alcune zone dei comuni di Boscotrecase ed Ercolano sarebbero state iniziate delle procedure di evacuazione. In tali luoghi, infatti, il rischio che la conflagrazione giunga nei centri abitati sarebbe molto alto. Si aspettano ulteriori aggiornamenti.