Protesta degli addetti alle pulizie al Vulcano Buono di Nola



Addetti alle pulizie del Centro Commerciale “Vulcano Buono” di Nola in protesta contro il rischio licenziamento

 Continua la protesta  che va avanti da alcuni giorni, ad opera degli addetti alle pulizie del Centro Commerciale di Boscofangone contro il pericolo licenziamento. Stamattina alcuni lavoratori hanno appeso degli striscioni di protesta contro i cambiamenti in vista per settembre. I lavoratori sono in stato di agitazione e la protesta ha avuto già effetti su alcuni settori del “Vulcano Buono”, in cui si può notare che il livello di pulizia risulta notevolmente calato rispetto ai giorni antecedenti la protesta.

La cooperativa che si occupa di tenere pulito il Centro Commerciale “Vulcano Buono”, ha infatti comunicato ai lavoratori la possibilità di alcuni cambiamenti che riguardano il personale a partire da settembre. Si parlerebbe di una riduzione d’orario o di almeno 31 licenziamenti, secondo quanto prospettato dalla ditta. Entrambe le possibilità sono osteggiate dai lavoratori che annunciano sciopero anche per il 13, 14 e 15 agosto.Prot

Oggi i lavoratori sono sul posto di lavoro, ma restano in stato di agitazione per opporsi ad una decisione che potrebbe mettere in difficoltà diverse persone e famiglie. Lo sciopero annunciato inoltre potrebbe causare forte disagi agli utenti del Centro Commerciale del prossimo fine settimana e ledere l’immagine dell’azienda stessa.

Una situazione difficile che si spera possa essere risolta in breve tempo.

Leggi anche