1 Luglio 2021

Pozzuoli: padre e figlio in manette. I NOMI

secondigliano

Pozzuoli: padre e figlio 29enne finiscono in manette. Ecco di chi si tratta e che cosa è successo. I DETTAGLI NELL’ARTICOLO

Martedì sera gli agenti del Commissariato di Pozzuoli, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Ragnisco per la segnalazione di una lite in strada.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno notato due uomini feriti, padre e figlio, che erano stati aggrediti da un gruppo di giovani che poi si erano allontanati.

Gli operatori li hanno soccorsi ed accompagnati in ospedale dove hanno  trovato tre giovani che hanno raccontato di essere stati vittime di un’aggressione in via Pergolesi.
Gli agenti hanno accertato che, alcune ore prima, uno dei tre giovani si era recato presso l’officina di proprietà dell’uomo dove aveva portato in riparazione una bici elettrica che non gli era stata restituita a causa di un pregresso debito non saldato. Poco dopo il giovane, in compagnia di altri due amici, era andato  nuovamente presso l’officina dove, alla presenza del figlio del titolare, era nato un diverbio in seguito al quale i tre erano stati colpiti  e feriti con un bastone.

Angelo D’Onofrio Esposito e Denis D’Onofrio Esposito, napoletani di 55 e 29 anni con precedenti di polizia, sono stati arrestati per lesioni personali aggravate mentre il 29enne è stato anche denunciato per furto aggravato.

Seguici su Facebook (CLICCA QUI)

Leggi anche “OPEN DAY VACCINI: PARTE LA CAMPAGNA PER LE SECONDE DOSI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.