4 Giugno 2022

Portici, scarcerato il padre che provocò ustioni al figlio neonato

portici

Dopo nemmeno un anno, è stato scarcerato il padre di Portici condannato per lesioni colpose e abbandono del figlio neonato. Ora è ai domiciliari

4 mesi fa, a febbraio 2022, due genitori vennero condannati a 6 anni di reclusione. I due, residenti a Portici, sono stati ritenuti colpevoli di aver abbandonato e inflitto lesioni colpose al figlio. Il piccolo è un neonato venuto alla luce quattro giorni prima del ritrovamento, a marzo 2021.

Le forze dell’ordine avevano trovato il piccolo in condizioni tremende, praticamente in fin di vita: aveva ustioni su tutto il corpo. Secondo quanto riporta ANSA, però, il padre è stato scarcerato e ora e ai domiciliari.

Il motivo, secondo la sesta sezione penale del Tribunale di Napoli (collegio B) che ha accolto l’istanza presentata dal legale dell’uomo, l’avvocato Fabio Della Corte, è legato a un suo ruolo “sottodimensionato rispetto a quello della coimputata”.

Nonostante il parere contrario espresso dalla Procura di Napoli, il padre di Portici da ora sarà ai domiciliari anche perché ha già “sofferto un periodo di carcerazione pari a oltre un anno e due mesi…” e in quanto “…l’originaria imputazione di lesioni volontarie gravissime è stata modificata in quella colposa…”.

Leggi anche: Tik Tok fammi un beat: ma cosa significa davvero?

Per ulteriori notizie su cronaca, attualità, cultura, sport e approfondimenti sull’emergenza Coronavirus in Campania e in tutta Italia potete continuare a seguirci sul sito o sulle pagine social!