Pompei estende le sue bellezze anche sui social, ecco come



5g
5g

Una grande iniziativa permetterà ai visitatori di ammirare le bellezze del posto anche sui social

Pompei arriva sui social: la notizia viene data dal Parco Archeologico della città; per cinque anni, come riportato da Ansa, verranno pubblicati su Facebook diverse scritte, graffiti e tituli picti. La novità sarà la traduzione in napoletano, a cura di Carlo Avvisati, di tutti quei segni distintivi che hanno reso immortale Pompei in circa 3000 anni.

 

Lo studioso Avvisati spiega come l’obiettivo sia quello di creare, attraverso la lingua napoletana, una sinergia tra la purezza e la bellezza linguistica di autori  come Orazio, Ovidio e Tacito.

Sono passati ormai venti secoli dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.c., tuttavia il patrimonio artistico culturale è rimasto indelebile e intatto. Ed è proprio di questa ricchezza che beneficeranno i social network.

 

Leggi anche tutte le curiosità sul cimitero delle Fontanelle a Napoli: (clicca qui)

Leggi anche