Orrore a scuola in Campania: arrestato bidello. IL FATTO



bambina disabile
Uno studente in aula per l'inizio dell'anno scolastico 2017/2018, Torino, 11 settembre 2017 ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Orrore in un istituto scolastico di Castellammare: bidello finisce in manette dopo un primo allontanamento

La scuola dovrebbe essere per gli studenti di tutte le età il luogo dell’educazione, del rispetto reciproco e della sicurezza.

Vi sono, tuttavia, episodi che finiscono per segnare l’adolescenza di tanti ragazzi, come quella delle due quindicenni che sarebbero state stuprate da uno dei bidelli della scuola alla quale erano iscritte.

L’uomo, giá in passato allontanato da un primo istituto, è adesso accusato di duplice stupro.

A commentare l’accaduto, il consigliere regionale dei Verdi, Borrelli:

“Troviamo particolarmente grave che all’epoca non sia intervenuto alcun provvedimento sul piano disciplinare e l’arrestato se la sia cavata con un semplice trasferimento. Stavolta, tenendo conto dell’estrema gravità delle accuse, non può non sopravvenire la sospensione di questo individuo, a prescindere dalla vicenda processuale che lo vedrà protagonista. Poi, qualora la magistratura dovesse ritenerlo colpevole dei reati per cui è accusato, non sarà accettabile un altro provvedimento che non sia il licenziamento. Ovviamente, qualora condannato, dovrà andare in galera e scontare fino all’ultimo giorno della pena”.

Leggi anche